Metta World Peace
Kevin C. Cox/Getty Images

Correva l’anno 2001 e Ron Artest (oggi Metta World Peace) sfidava Michael Jordan in una partita amichevole niente meno che Michael Jordan, pronto a tornare in NBA con la maglia dei Wizards.

Michael Jordan
Photo by Ezra Shaw/Getty Images

Uno scontro duro in campo, da cui a uscirne malconcio fu proprio MJ, che riportò una costola rotta e qualche acciacco. A raccontare la vicenda ci ha pensato proprio Metta World Peace a distanza di quasi 20 anni: “è stato un errore, giocavamo a basket duramente. Michael era aggressivo, competitivo, ci sfidavamo continuamente in post in quell’estate. Ho provato a togliere il suo braccio di mezzo e l’ho colpito per sbaglio col mio gomito. Ovviamente non volevo colpirlo intenzionalmente alle costole, ma ero molto aggressivo. Avrei fatto qualsiasi cosa per contrastarlo. Ricordo la giocata come se fosse oggi. Ottenni pure il fallo offensivo per Mike, dato che presi anche la palla. È stata una grande giocata difensiva per me, ma gli avevo rotto una costola e per un paio di giorni continuai a pensarci. Non mi era piaciuto farlo”.