Marco Belinelli
Foto Getty / Ronald Martinez

Negli Stati Uniti infiamma la protesta legata alla morte di George Floyd, uomo afroamericano deceduto durante un arresto a causa della violenza del poliziotto che lo ha ammanettato al suolo, schiacciandogli il collo sotto il proprio ginocchio, impedendogli di respirare adeguatamente. Una protesta partita dalla comunità afroamericana, ma che è stata appoggiata anche da diverse personalità di spicco non facenti parte della comunità. Ne è l’esempio Marco Belinelli che su Twitter ha lanciato un forte messaggio: “sono un uomo caucasico, un atleta bianco. Vivo in una situazione privilegiata ma NON VOGLIO rimanere zitto mentre la gente di coloro e combatte per i propri diritti. Siamo tutti in questa situazione. Black Lives Matter“.