NBA – Warriors, Ron Adams è sicuro: “il cielo è l’unico limite di Andrew Wiggins”

Ron Adams elogia il talento di Andrew Wiggins: il giovane cestista canadese ha ampi margini di miglioramento e potrà dire la sua in futuro

SportFair

Considerato uno dei migliori prospetti futuri della lega una volta draftato, Andrew Wiggins non ha mantenuto le attese. Una crescita differente rispetto alle aspettative, le difficoltà di convivenza con Karl-Anthony Towns ai Timberwolves e un carattere non proprio dominante, hanno fatto sì che il giudizio sul giovane cestista canadese spostasse il proprio indicatore sulla zona ‘flop’.

Non per Ron Adams, assistente allenatore dei Golden State Warriors, che lo hanno recentemente scambiato per D’Angelo Russell, sobbarcandosi un contrattone pesantissimo: la gente guarda sempre i punti segnati e le percentuali messe a referto per etichettare i giocatori. Andrew non ha tirato particolarmente bene con noi, ma si è dimostrato un giocatore totale e completo. Possiede grande istinto offensivo per la penetrazione in area, ma ciò che mi ha colpito è la sua difesa sulla palla. Si offre sempre per difendere contro i migliori della lega e difficilmente va visibilmente in affanno. Può certamente migliorare a rimbalzo, diventare più costante dall’arco e deve imparare a dare ritmo al suo movimento di tiro: se caricasse di più con la parte inferiore del corpo, sbaglierebbe ben più di rado. Abbiamo altri grandissimi giocatori che lo faranno crescere esponenzialmente, inculcandogli anche una mentalità vincente. Il cielo è l’unico limite di Andrew Wiggins“.