LeBron James
Foto Getty /Katelyn Mulcahy

Avversari in 4 delle ultime 5 Finals NBA disputate, Draymond Green e LeBron James hanno avuto modo di affrontarsi diverse volte per il titolo più importante di tutti, con tutta la pressione, l’agonismo e il rispetto che una situazione del genere comporta. È per questo che, quando è un rivale a fare i complimenti, si ottiene realmente la dimensione di un campione come LeBron James.

Intervistato da ESPN in merito all’influenza che un cestista come LeBron James possa avere non solo sui colleghi, ma anche sulla società americana toccando i temi più scottanti del mondo (razzismo e situazione sanitaria, ndr), Draymond Green ha definito il cestista dei Lakers il GOAT in campo e fuori: “penso che LeBron possa influire su molte persone, come è giusto che sia. È probabilmente il più grande giocatore di tutti i tempi, basta guardare il suo curriculum, è impeccabile, dentro e fuori dal campo. Le cose che è stato in grado di fare sul campo sono ovviamente spettacolari. Ma sono più importanti le cose che è stato in grado di realizzare fuori dal campo, ed è da lì che ottiene il massimo rispetto da me“.