marc marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

In casa Honda il mercato non si ferma mai, la Casa giapponese infatti è pronta a ufficializzare l’arrivo nel 2021 di Pol Espargaro, che prenderà il posto di Alex Marquez condividendo così il box con il campione del mondo Marc.

Marc Marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Quest’ultimo ha dimostrato di non curarsi del pilota che guida la sua stessa moto e così sarà anche nella prossima stagione, come sottolineato durante il podcast Carreras cruzadas di Red Bull Spagna: “sono sempre stato molto chiaro, ci sono due Honda identiche alla mia. Quella del mio compagno di squadra e quella di Cal Crutchlow. Al momento, se io sono felice, non ho bisogno di motivazioni e le cose vanno bene. Se un altro pilota pensa di poter vincere con questa moto, ce n’è un’altra. Se vai in Honda e dici ‘non mi interessa l’aspetto economico, io penso di essere in grado di vincere con questa moto’, ti danno la moto anche domani“.

marc marquez
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Lo spagnolo poi ha proseguito: “in tutta la mia carriera, non ho mai messo il veto su un compagno di squadra, perché questo significherebbe avere paura. Ho avuto Dani Pedrosa, che è stato un grande campione. Poi ho avuto Jorge Lorenzo ed in futuro non si può sapere. Ora ho mio fratello, campione di Moto2. Voglio sentirmi a mio agio dove sono. Mi ci sto sentendo e le cose vanno bene, non vedo per quale motivo cambiare. Non ho bisogno di una motivazione extra“.