Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il suo ritiro è avvenuto 21 anni fa per colpa di un infortunio, Mick Doohan non ha dunque incontrato Valentino Rossi per poco, considerando l’avvento del Dottore nella classe regina l’anno seguente.

Rossi
Robert Cianflone/Getty Images

Adesso al crepuscolo della propria carriera c’è Valentino Rossi, ma Doohan è convinto che il Dottore non debba ritirarsi se ha ancora voglia di vincere: “non mostra segni di essere pronto per lasciare. Sta lottando duramente ed in tutte le piste. Non importa la posizione in cui si è classificato, finisce sul podio o vicino al vincitore, quindi è nel posto giusto ed in questo momento se lo merita. Se vuole correre, è fantastico. Gli piace correre, perché deve lasciare se è in forma fisica e mentale? Dimostra ai giovani, che hanno 20 anni meno di lui, che può competere con loro e anche vincere. Penso che sia fantastico, ci sono diverse generazioni di appassionati che lo ammirano. Il giorno in cui si ritirerà sarà triste. Come è successo con tutti, questo sport continuerà, ma non lo dimenticheremo mai“.