Sito Pons
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Sito Pons si è cacciato in guai davvero grossi con il fisco spagnolo, l’ex campione del mondo di 250cc è accusato infatti di evasione fiscale, reato perpetrato nel quinquennio dal 2010 al 2014.

Sito Pons
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Secondo l’accusa, il proprietario della Pons Racing avrebbe finto in quel periodo di vivere all’estero per non pagare le tasse, evadendo così 2,7 milioni di euro. Secondo quanto riferito dal quotidiano ABC, l’accusa ha chiesto per Pons ben 24 anni di carcere e un’ammenda di 12 milioni, a cui si aggiunge la restituzione dei 2,7 milioni frodati al fisco. Queste le dichiarazioni di Pons, arrivate attraverso i suoi avvocati di ben tre studi legali: “quello che sta facendo l’agenzia del fisco è un persecuzione illegittima che prosegue da diversi anni. Non voglio diventare un capro espiatorio per creare un caso esemplare per i contribuenti spagnoli. La mia difesa dimostrerà in tribunale la mia innocenza più assoluta”.