Luce Douady
Credits: Instagram @luce_douady

Il mondo dell’arrampicata sportiva piange la morte di una delle sue stelline più luminose. A soli 16 anni si è spenta Luce Douady, giovane e promettente talento francese, caduta nel vuoto per circa 150 metri. La ragazza si stava spostando in un nuovo settore della falesia di Luisset, sulla dorsale di Saint Pancrasse, lungo un percorso molto esposto e a tratti dotato di cavi per la protezione: ad esserle fatale non è stato un errore alla parete, disciplina che conosceva fin troppo bene nonostante l’età, ma una caduta durante il sentiero che conduceva all’allenamento. Il volo non le ha lasciato scampo.

Pierre-Henri Paillason, direttore tecnico della Federazione francese della montagna e delle scalate, ha dichiarato: “Luce era un’atleta molto promettente e a 16 anni aveva tutto il futuro davanti“. Luce Douady aveva vinto nel 2019 il titolo mondiale juniores ad Arco di Trento ed aveva esordito nella Coppa del Mondo Boulder IFSC a Vail (USA) piazzandosi quarta.