Maiorca-Barcellona
David Ramos/Getty Images

Il calcio ritorna in Spagna e con esso anche la prima invasione di campo, seppur lo stadio fosse vuoto. Un giovane ragazzo è entrato sul terreno di gioco durante Maiorca-Barcellona per un selfie con Messi. Tale gesto, al tempo del Coronavirus, potrebbe costargli una condanna civile e penale.

La madre, ai microfoni di ‘Deportesquatro.com’, è intervenuta per scusarsi del comportamento del figlio implorando, quasi in lacrime, clemenza per il ragazzo: “sto molto male. Sono devastata, non so cosa accadrà non è una situazione facile da gestire. Posso solo chiedere scusa. E chiedo di scusare anche mio figlio, non era pienamente consapevole della gravità del gesto che stava commettendo. Si tratta di un ragazzo che sta passando un momento personale particolarmente difficile. Si tratta di poco più di un ragazzino che spesso si fa plagiare dagli amici. Sono una madre single, ho tre figli, per me non è facile, non ho una situazione finanziaria molto rosea. Mio figlio è stato già punito. Sono arrabbiatissima con lui. Non si ritroverà mai più in una situazione del genere. Mi assumo la responsabilità dell’errore che ha fatto. E per pagare la multa lo manderò a lavorare tutta l’estate“.