Conte
Emilio Andreoli/Getty Images

L’Inter non riesce a tenere il passo della Juventus, pareggiando 3-3 a San Siro contro un Sassuolo reduce dalla pesantissima sconfitta di Bergamo contro l’Atalanta.

Inter
Emilio Andreoli/Getty Images

La squadra di Conte appare stanca e sulle gambe, regalando quasi l’intero primo tempo ai neroverdi, ribaltando l’iniziale svantaggio di Caputo in pochi minuti con Lukaku su rigore e Biraghi. Una fiammata improvvisa che sposta a favore dei nerazzurri la bilancia, ma che non descrive appieno l’andamento del match, vista l’intraprendenza del Sassuolo e la pericolosità mostrata in zona offensiva da Djuricic e compagni.

Inter
Emilio Andreoli/Getty Images

L’Inter comunque ha il merito di passare in vantaggio ma il demerito di non difenderlo, così ci pensa Berardi sempre su rigore a ristabilire la parità bucando Handanovic. Le urla di Conte scuotono i padroni di casa, che nel giro di pochi minuti si riportano avanti con Borja Valero, ma il primo gol di Magnani in Serie A fissa il risultato finale sul 3-3. Un pareggio amaro, reso ancora più acre dall’espulsione di Skriniar nel finale, che priva Conte di un pilastro della propria difesa per la prossima sfida contro il Parma. Una serata da dimenticare per l’Inter, che scivola a -8 dalla capolista Juventus, un gap che appare a questo punto difficile da colmare, considerando anche la scarsa propensione dei bianconeri a perdere punti per strada.