Alex Zanardi
Foto Getty / Bryn LennonHarry Engels

Nessuna distrazione, niente telefonino in mano. I video e i filmati analizzati dalla Procura di Siena hanno escluso che la causa dell’incidente di Alex Zanardi sia dipesa da una distrazione, al contrario il campione paralimpico ha sempre avuto le mani ben salde sui manubri della sua handbike.

Sconfessata dunque la dichiarazione di un testimone riportata dal Messaggero, che aveva fatto allungare alcune inquietanti ombre sulla dinamica dell’accaduto. La conferma è arrivata anche dal Procuratore Capo di Siena, Salvatore Vitello: “visionando il video di Maestrini, non risulta che Zanardi stesse facendo riprese, avendo le mani fisse sull’handbike“. I carabinieri hanno comunque sequestrato sia il cellulare di Alex Zanardi che la sua handbike, entrambi sono a disposizione della Procura di Siena per eventuali verifiche. Inoltre, il mezzo su cui viaggiava l’azzurro sarà sottoposto a esami tecnici nei prossimi giorni, l’obiettivo è quello di accertare la dinamica dell’incidente e individuare i punti di impatto con il camion.

LEGGI ANCHE:

Cosa ci faceva lì quel camion? Tutta la verità sull’incidente di Alex Zanardi, una… ‘pedalata’ finita male

Incidente Zanardi, la nota della moglie Daniela e Obiettivo3: “il viaggio continua per Alex”