Zanardi
Bryn Lennon/Getty Images

Rimangono stazionarie le condizioni di Alex Zanardi, ricoverato nella terapia intensiva del policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena da venerdì 19 giugno“. Nessuna evoluzione degna di nota nelle condizioni di Alex Zanardi, ricoverato presso l’ospedale di Siena dopo il grave incidente avuto nei giorni scorsi. Fino a quando non ci saranno aggiornamenti importanti, la famiglia ha deciso di sospendere i bollettini medici: “sentita la famiglia, si ritiene utile non diffondere altri bollettini medici sino a quando non ci saranno variazioni significative sul suo stato di salute“.

Nella nota pubblicata dall’ospedale si legge: “l’atleta ha trascorso la quinta notte di degenza senza sostanziali variazioni nelle sue condizioni cliniche, per quanto riguarda i parametri cardio-respiratori e metabolici, e rimane grave il quadro neurologico. Continua il neuromonitoraggio e viene valutato costantemente da un’équipe formata principalmente da anestesisti-rianimatori e neurochirurghi, affiancata da un team multidisciplinare in base alle diverse esigenze cliniche. Il paziente è sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente e la prognosi rimane riservata“.

È un periodo in cui abbiamo affrontato la fase emozionale, ora passiamo alla fase della razionalizzazione, sentita la famiglia riteniamo opportuno se non ci sono variazioni importanti sospendere la lettura quotidiana dei bollettini – ha dichiarato il direttore sanitario della struttura sanitaria senese Roberto Gusinu a Sky Sport – È stata confermata la scelta di mantenere in sedazione il signor Zanardi per dargli tempo di recuperare più possibile, si mantengono stabili tutti i parametri ma resta grave il quadro neurologico“.