Harold Varner III
Foto Getty / Ron Jenkins

Harold Varner III è rimasto solitario al comando con 129 (63 66, -11) colpi nel Charles Schwab Challenge, il torneo con cui è ripartito il PGA Tour, dopo lo stop imposto dalla pandemia. Sul percorso del Colonial CC (par 70), a Fort Worth in Texas, si sono verificati parecchi colpi di scena e in particolare con la risalita di Rory McIlroy, leader mondiale, balzato dal 39° al quarto posto con 131 (-9), dopo un 63 (-7, un eagle, sei birdie, un bogey), miglior score di giornata e con l’uscita al taglio di giocatori di peso tra i quali Jon Rahm, numero due, che aveva l’ambizione di portarsi con un successo al vertice del world ranking. Si sta giocando a porte chiuse, con rigida osservanza delle norme di sicurezza e delle distanze sociali.

Harold Varner III, 30 anni ad agosto, nativo di Akron (Ohio) e un titolo sull’European Tour (Australian PGA, 2016), ha realizzato il suo score più basso su 36 buche e il parziale di 66 (-4) è stato una sorta di miracolo poiché ha iniziato con un trirplo bogey a cui ha aggiunto otto birdie e un bogey. Ha un colpo di margine su Bryson DeChambeau e su Jordan Spieth (130, -10), il quale spera di tornare a quella vittoria che non trova più dal 2017 (Open Championship). In quarta posizione Rory McIlroy è affiancato da Xander Schauffele e da Collin Morikawa, che ha superato il 21° taglio consecutivo, la seconda striscia più lunga in un inizio carriera dopo quella di Tiger Woods (25).

In alta classifica anche altri due favoriti, Justin Thomas, e Justin Rose, settimi con 132 (-8), quest’ultimo in regresso dopo essere stato in vetta con Varner III nel turno d’apertura. Non decollano Brooks Koepka, numero tre mondiale, 25° con 136 (-4), Tony Finau e Patrick Reed, 35.i con 137 (-3). Out al taglio, caduto a 138 (-2), Sergio Garcia e Kevin Na (139, -1), che difendeva il titolo, Jon Rahm e Phil Mickelson (140, par), Rickie Fowler, che ha giocato indossando un microfono, Dustin Johnson e Jason Day (142, +2).  Fuori anche Sung Kang, autore nel primo giro di una “hole in one” (buca 13, par 3, yards 162, ferro 9). Il montepremi è di 7.500.000 dollari.