Tifosi Napoli
Stuart Franklin/Getty Images

Quanto è accaduto mercoledì nella città di Napoli, dopo la finale di Coppa Italia, ha lasciato di stucco gran parte dei medici e dei virologi, sorpresi dall’irresponsabilità dei tifosi azzurri scesi in piazza per festeggiare la vittoria della squadra di Gattuso.

Napoli
Marco Rosi/Getty Images

Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dello Spallanzani e membro del Cts per l’emergenza Covid-19, non ha usato parole dolci per commentare al ‘Fatto Quotidiano’ il comportamento dei supporters del Napoli: “queste situazioni sono disgustose. È vero che Napoli è un’area in cui il virus circola poco, ciò non toglie che continui a circolare. Leggo che ieri in questa piazza c’erano 5 mila persone. Sono tutte attaccate, senza mascherine. Questo non deve accadere. Quello che sta succedendo in altri Paesi deve essere un monito. Se riaprire lo sport significa creare assembramenti, bisogna riflettere perché non risponde al senso di responsabilità. Io ritengo che il calcio sia una fonte di pericolo, come lo sono stati i funerali e le manifestazioni politiche. Se non usiamo coerenza e consapevolezza dobbiamo pensare che non siamo sufficientemente maturi per goderci la libertà“.