Marko e Horner
Mark Thompson/Getty Images

Le scintille tra Lewis Hamilton ed Helmut Marko sono acqua passata, il super consulente della Red Bull ha fatto sapere di non aver mai pronunciato la frase che ha fatto infuriare il britannico, spingendolo a scrivere un duro messaggio sui propri canali social.

Hamilton
Charles Coates/Getty Images

L’austriaco è intervenuto a Motorsport-total.com, per spiegare la situazione una volta per tutte: “non sono razzista, nel nostro team lavorano persone di ogni tipo e di ogni nazionalità. Quando l’addetto stampa della Red Bull mi ha chiamato per sapere se avessi pronunciato quella frase, non sapevo nemmeno di cosa stesse parlando. Per me è stato un fulmine al ciel sereno, non ricordavo di aver detto niente del genere e per fortuna tutto si è sgonfiato velocemente. Capisco Hamilton, è emotivamente molto coinvolto. Inoltre non fa il giornalista, non deve verificare l’autenticità di una notizia. RTL si è scusata ma prenderemo provvedimenti contro il sito web che ha messo in giro questa falsità“.