Anthony e Lewis Hamilton
Ker Robertson/Getty Images

Lewis Hamilton è senza dubbio uno degli sportivi più influenti del mondo, per questo motivo ha deciso di sposare appieno la causa del movimento ‘Black Lives Matter‘, combattendo razzismo e discriminazioni con la sua arma più potente: i social.

Gareth Cattermole/Getty Images

Le azioni e i messaggio del campione della Mercedes hanno trovato l’appoggio del padre Anthony, che ha espresso la propria ammirazione per il figlio ai microfoni di gpfans.com: “non dovrebbe riguardare Lewis, dovrebbe riguardare la Formula 1. Speriamo che l’intero circus si metta in ginocchio. Dovrebbero essere la Formula 1 e la Fia a dire alla prima gara, mettiamoci in ginocchio, non solo a sostegno di Black Lives Matter, ma per tutti coloro che hanno sofferto e soffrono di Covid. Penso che ciò che Lewis stia facendo sia sorprendente. È solo e non ha paura di mettere la testa sopra il parapetto per qualcosa in cui crede. Sono seduto a leggere i suoi commenti e pensare ‘Wow! È potente’. Non sono sorpreso che lo abbia fatto Lewis perché è un rompiscatole. La sorpresa è stata che nessun altro aveva fatto o detto niente prima di lui“.