Leclerc
Charles Coates/Getty Images

Charles Leclerc si prepara per il primo Gran Premio della stagione, che si terrà questo week-end in Austria.

leclerc
Charles Coates/Getty Images

Il pilota della Ferrari l’anno scorso ha chiuso al secondo posto al Red Bull Ring, beffato nei giri finali da un arrembante Verstappen. Una giornata che il monegasco non ricorda volentieri, come ammesso a Sky Sport: “abbiamo perso la vittoria a pochi giri dalla fine e per questo sono ricordi non proprio felicissimi quelli che ho legati al Gran Premio d’Austria della passata stagione, però ho imparato molto in quel weekend, dopo sono stato più aggressivo come stile di guida. In ogni caso non credo che avremmo vinto se fossi stato più aggressivo, perché non eravamo abbastanza veloci. Quest’anno sarà difficile, dobbiamo mantenere i piedi per terra perché non dobbiamo dimenticare che abbiamo avuto un inizio di stagione difficile nei test invernali a Barcellona. Lavoreremo sodo e poi vedremo dove ci troveremo”.

Leclerc
Charles Coates/Getty Images

Il monegasco poi ha proseguito: “sono contento del calendario serrato, mi piace. Sarà forse stancante – non sappiamo ancora se potremo tornare a casa tra un GP e l’altro – ma alla fine mi mancava così tanto correre che mi va più che bene. Doppi GP? In una stagione normale non mi piacerebbero, ma in questa, nella quale mancano gare e bisogna trovare una soluzione, penso che siano la cosa migliore. Aggiungere gare serve per dare più significato al campionato. Non avrebbe senso fare un campionato da cinque gare. Credo sia la risposta giusta a questa situazione. La macchina non penso che sarà diversa rispetto all’Australia. Durante la chiusura è stato imposto lo stop, quindi non si poteva lavorare. L’obiettivo è raccogliere tutte le opportunità che abbiamo e ovviamente fare i migliori risultati possibili. Quali potranno essere non lo so. La prima gara ancora non c’è stata, aspettiamo l’Austria per vedere dove siamo