Carey
Charles Coates/Getty Images

E’ notizia di oggi della cancellazione ufficiale dei Gran Premi di Baku, Singapore e Suzuka per la stagione 2020, una tripla perdita pesante che aumenta le possibilità di inserire in calendario altre gare europee.

Carey
Quinn Rooney/Getty Images

E’ questo l’obiettivo di Chase Carey, che ha promesso almeno 15-18 gare in questo Mondiale: “per motivi diversi il 2020 non vedrà la F1 correre a Baku, a Singapore e a Suzuka. Le ragioni sono differenti, a Baku e a Singapore i tempi di allestimento del circuito non erano compatibili con l’incertezza legata alla pandemia, per quanto riguarda il Giappone, invece, le restrizioni a livello logistico hanno reso impossibile pensare alla disputa del Gran Premio” si legge in una nota diramata da Liberty Media. “Restiamo ottimisti sulla finalizzazione di un calendario compreso tra le 15 e le 18 tappe con conclusione a metà dicembre ad Abu Dhabi e vogliamo ufficializzarlo entro l’inizio del campionato in Austria. Ringraziamo le numerose sedi con le quali siamo in contatto per ospitare le altre gare che comporranno il campionato 2020 dopo le 8 già stabilite”.