Coronavirus
Foto Getty / Emanuele Cremaschi

Il dibattito sulla seconda ondata di Coronavirus attesa in Italia dopo l’estate ha scatenato un acceso diverbio social tra due virologi, beccatisi per le proprie idee contrastanti.

Carsten Koall

Da un lato Massimo Clementi, virologo dell’università Vita-Salute San Raffaele di Milano, dall’altro Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Oms e membro del CTS: nel mezzo commenti durissimi che potrebbero sfociare anche in una querela. A far partire il botta e risposta è Clementi, autore di questo tweet riferito al parallelismo tra la seconda ondata di Covid e la ‘Spagnola’ di un secolo fa: “avete sentito Ricciardi e avete letto Guerra? Fate le vostre conclusioni per favore. Io qui non posso dire di più“.

Coronavirus
WPA Pool/Getty Images

Guerra non ha perso tempo e ha replicato: “basta aprire la pagina di Agorà e ascoltare. No? Troppo difficile per alcuni immagino“. La lite social ha poi preso una piega particolare, con Clementi che ha proseguito: “sei un saccente. Non puoi insultare chi parla con te. Ma chi ti credi di essere?”. Una domanda a cui Guerra ha risposto a modo suo: “io sono nessuno. Lei che insulta invece è qualcuno da cui guardarsi. Torni nelle fogne“. 

Coronavirus
Justin Setterfield/Getty Images

Un insulto che ha fatto andare su tutte le furie Clementi: “sei troppo nervoso. Di quanto hai appena scritto risponderai legalmente. Posso accettare questo commento da un membro dell’Oms? Premetto che non lo ho insultato, ma gli ho chiesto ragione di un comportamento irriguardoso verso una signora. Se la filosofia della commissione tecnico scientifica Cts è quella di Ranieri Guerra ce lo facciano sapere per favore”.