Arthur
David Ramos/Getty Images

Nelle prossime 48 ore si decideranno, probabilmente, le sorti dell’affare Arthur Pjanic. Il tempo stringe, per questioni economiche Juventus e Barcellona puntano a chiudere l’eventuale trattativa entro il 30 giugno, data ultima nella quale mettere a bilancio 2019-2020 due sostanziose plusvalenze. La valutazione sembra ormai consolidata: 80 milioni Arthur, 70 Pjanic, più relativo conguaglio da decidere.

Il nodo da sciogliere è la volontà del centrocampista brasiliano. Mentre Pjanic è già con le valigie in mano, Arthur si è sempre dimostrato insicuro. L’offerta da 5 milioni di stipendio della Juventus, più del doppio di quanto percepisce in Catalogna, è allettante, ma legami familiari (la fidanzata catalana) e la voglia di giocare in un club come il Barcellona lo trattengono nella Liga. Setien aveva provato anche a forzare un po’ la mano, facendolo scivolare indietro nelle gerarchie, ma l’infortunio di De Jong ha cambiato i piani. Fra oggi e domani la trattativa potrà accelerare in un verso o nell’altro.