Martin Braithwaite
Foto Getty / Catherine Ivill

Può una sessione di mercato extra costare un divorzio? Chiedetelo a Martin Braithwaite che ha dovuto giustificare alla moglie diverse chiamate ‘sospette’ prima di trasferirsi al Barcellona. Ma andiamo con ordine. Qualche mese fa, i blaugrana avevano ottenuto la possibilità di sostituire Suarez, visti i continui infortuni nel resto del reparto offensivo, con un colpo da effettuare fuori dalla finestra di mercato. Il Barcellona puntò dunque con decisione su Braithwaite, onesto attaccante del Leganes che mai avrebbe immaginato un trasferimento del genere. La trattativa, per questioni burocratiche, era tutt’altro che semplice e anche il Leganes intendeva opporsi non potendo sostituire l’attaccante (nessuna concessione extra per loro). Dunque i contatti erano da mantenere segreti quanto più possibile.

Per questo motivo, ogni volta che qualche dirigente del Barcellona chiamava il bomber danese, lui finiva per uscire di casa nascondendo il tutto anche alla moglie che iniziava a sospettare che avesse addirittura l’amante! Intervistato dal Daily Mail, Braithwaite ha raccontato:”mia moglie credeva che avessi l’amante. Ho ricevuto tante chiamate però non le ho raccontato nulla a nessuno, nemmeno a mia moglie. Lei iniziò a sospettare qualcosa perché, quando mi chiamavano, uscivo sempre di casa, anche con il freddo che c’era a Madrid in quei mesi“.