Ciani e i segreti di Ibrahimovic: “non sopportava Cavani. O stai con lui o contro di lui”

Michael Ciani racconta alcuni retroscena sul rapporto tra Ibrahimovic e Cavani: l'attaccante svedese non sopportava 'El Matador'

Zlatan Ibrahimovic è famoso per avere un caratte alquanto fumantino: l’attaccante svedese sa farsi apprezzare dai compagni di squadra come leader umano e sportivo, ma se qualcosa o qualcuno non gli va a genio, lo scontro è inevitabile. Lo spiega Michael Ciani in un’intervista a Rmc Sport: “Zlatan è fatto così: stai con lui o contro di lui. A Parigi si trovò molto bene con tutti, mister Blanc compreso. L’unico con il quale non ci fu feeling era Cavani, uno dei tre-quattro compagni che non ha sopportato nella propria carriera. Guardiola? Nessun dubbio, non gli ha mai risparmiato parole sgradevoli nella sua famosa autobiografia. Ibra non sopportava anche un’altra cosa: che alcuni compagni avessero una certa confidenza con Cavani“.