jorge lorenzo
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Al fine di ridurre al minimo indispensabile la presenza dello staff e dei piloti superflui nel paddock, per poter applicare al meglio le norme riguardanti il distanziamento sociale, la MotoGp ha deciso di negare le wild card per la stagione 2020. Una doccia fredda per Jorge Lorenzo che era già pronto a tornare in pista con la Yamaha a Barcellona. Lo spagnolo, ritiratosi al termine della scorsa stagione, avrà comunque una wild card, seppur virtuale. Jorge Lorenzo guiderà, joypad alla mano, la Yamaha ufficiale nel Virtual Gp di Silverstone. Il maiorchino però non potrà scontrarsi con gli altri big in quanto non ci saranno i fratelli Marquez, Valentino Rossi e Vinales. Presenti comunque i talentuosi Bagnaia e Quartararo, favoriti per il successo finale.

I protagonisti del Virtual Gp di Silvestone:

Ducati Team: Michele Pirro
Monster Energy Yamaha MotoGP: Jorge Lorenzo
Team Suzuki Ecstar: Joan Mir
Petronas Yamaha SRT: Fabio Quartararo
Pramac Racing: Francesco Bagnaia
LCR Honda Idemitsu: Takaaki Nakagami
Aprilia Racing Team Gresini: Lorenzo Savadori
Reale Avintia Racing: Tito Rabat