NBA – Magic Johnson rivela: “così è nato il rapporto speciale fra Kobe Bryant e Michael Jordan”

Magic Johnson rivela alcuni dettagli sull’amicizia profonda che lega Kobe Bryant e Michael Jordan: rispetto e competizione, ma anche un legame molto forte e sincero costruito negli anni

Sono stati bravi a ‘nasconderlo’ per diversi anni, ma fra Kobe Bryant e Michael Jordan esiste una forte amicizia. I primi dettagli sono venuti fuori, purtroppo, durante il discorso che MJ ha tenuto ai funerali del ‘Black Mamba’, nel quale ha chiamato Kobe fratellino. Il 5° episodio di ‘The Last Dance’ sarà incentrato su Kobe Bryant, dunque rivelerà qualche retroscena in più.

Qualche indizio lo ha voluto dare Magic Johnson, parlando al ‘Los Angeles Times’ di quanto sia profonda l’amicizia che lega le due stelle: “Kobe rispettava tutti i giocatori ma le cose erano diverse con Michael. Idolatrava Michael in un modo diverso da chiunque altro. Era come se dicesse: ‘hey man, sto cercando di essere come te ma voglio anche mostrarti cosa so fare durante questo All-Star Game (1998, ndr)’. Entrambi non ne hanno mai parlato pubblicamente, ma credo fossero due soggetti che si intendevano in un lampo, su ogni cosa. Kobe voleva arrivare a quel livello. Questo è quello che mi ha sempre detto: ‘voglio essere come te e Michael, non solo in campo ma voglio essere come voi anche fuori dal parquet’. Questa è stata una delle ultime cose che Kobe mi ha detto. Kobe nel corso della sua carriera si è sempre inspirato ai 6 campionati di MJ e ha sempre desiderato il suo rispetto. Kobe non aveva molti amici ma aveva davvero un buon amico in Michael. Penso che tra di loro potessero affrontare ogni tipo di discorso in maniera anche approfondita, senza alcun problema. Sapeva che a Michael importava davvero di lui e viceversa. A Kobe importava davvero di Michael”.