MotoGp, l’ultima idea della Dorna per il Mondiale 2020: allo studio un calendario con gare solo in Europa

Carmelo Ezpeleta ha rivelato come la Dorna stia prendendo in considerazione l'idea di stilare un calendario con gare da disputare solo in Europa

Entro il mese di maggio la Dorna dovrebbe stilare il nuovo calendario del Mondiale 2020 di MotoGp, che potrebbe contenere solo Gran Premi europei.

Ezpeleta
Mirco Lazzari gp/Getty Images

E’ l’ultima idea di Carmelo Ezpeleta e dei suoi collaboratori, che dovrebbero optare per questa soluzione per avere almeno 10-11 gare. Queste le parole del CEO di Dorna a MotoGP Roundtable: “abbiamo diversi scenari, il primo è quello di fare gare da luglio all’inizio di novembre in Europa, correndo due volte sullo stesso circuito, non nello stesso fine settimana, ma consecutivamente. Circa 10 o 11, in alcuni paesi una gara e in altri due. Brno e l’Austria mantengono la data originale. Se possiamo iniziare prima, lo faremo in Spagna. Abbiamo quasi tutto pronto per iniziare alla fine di luglio, l’unica cosa che ci manca è capire come viaggiare da un paese all’altro, soprattutto le persone extraeuropee. Abbiamo bisogno di altre due o tre settimane, fino alla fine di maggio, poi proporremo un calendario quando tutto sarà più chiaro“.

Piloti MotoGp
Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images

Ezpeleta poi ha proseguito: “abbiamo contratti con paesi come l’Australia, la Malesia o la Thailandia e dobbiamo vedere se le gare si possono fare. Non ora, dobbiamo aspettare. All’inizio di settembre comunicheremo se ci saranno gare fuori dall’Europa. È più difficile fare gare fuori dall’Europa senza spettatori perché il promotore non pagherebbe la quota. Dovremmo farle da soli. Se si possono fare le gare fuori dall’Europa, con gli spettatori o senza, avremmo 14 Gran Premi“.