Kalou
Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

Davvero clamoroso quanto accaduto nello spogliatoio dell’Hertha Berlino, club finito nell’occhio del ciclone in Germania a causa dei propri giocatori, colpevoli di non rispettare le misure anti-Coronavirus.

Kalou
Marc Atkins/Getty Images

In un video di Salomon Kalou, prima pubblicato sui social e poi cancellato, si nota come i calciatori dell’Hertha si stringano la mano senza stare a distanza di un metro l’uno dall’altro. Immagini che hanno fatto infuriare la DFB, ossia la federcalcio tedesca, che ha emesso un duro comunicato: non possiamo tollerare questo tipo di episodi dato che giocatori e società hanno aderito alle nostre linee guida, comprendendo la gravità della situazione”. Successivamente è arrivata anche la decisione dell’Hertha, che ha sospeso Kalou a tempo indeterminato: “con il video dello spogliatoio, Salomon Kalou ha violato le regole interne fondamentali della squadra e ha mostrato un comportamento che non è appropriato alla situazione né corrisponde alle regole di condotta del club. Hertha BSC ha quindi deciso di sospenderlo dall’allenamento con effetto immediato”.