Formula 1, Singapore si tira fuori dal Mondiale 2020: “impossibile disputare la gara a porte chiuse”

I promotori del Gran Premio di Singapore hanno sottolineato che la gara non si disputerà nel caso in cui il pubblico non potesse accedere alle tribune

L’emergenza Coronavirus ha messo in ginocchio la Formula 1, obbligando i vertici del circus a cancellare e rinviare alcune gare, fissando provvisoriamente l’inizio del Mondiale 2020 a luglio.

Singapore
Mark Thompson/Getty Images

Un calendario al momento provvisorio è già stato stilato, ma i promotori del GP di Singapore hanno reso noto al quotidiano ‘The Straits Times’ di non voler disputare la gara a porte chiuse, pur mantenendo aperto il dialogo con Liberty Media. Queste le parole di un portavoce: “non è possibile disputare la gara a porte chiuse. La massima priorità rimane il benessere e la sicurezza di tifosi, volontari e cittadini di Singapore, ma le opere richiedono in genere tre mesi per essere completate e questo dipenderà dal fatto che tali attività siano consentite ai sensi delle normative governative in vigore“.