Coronavirus – Serie A, concluso in un nulla di fatto l’incontro FIGC-Cts: tamponi e positività i nodi da sciogliere

L’incontro fra FIGC e Comitato Tecnico Scientifico della Protezione Civile si è conclusa in un nulla di fatto: complicate le tematiche riguardanti la mancanza di tamponi e come gestire un’eventuale positività

C’è ancora tanta incertezza in merito alla ripresa del campionato di Serie A. L’incontro fra FIGC e Comitato Tecnico scientifico della Protezione Civile, andato in scena quest’oggi, non ha portato alcuna novità. La mancanza di tamponi in alcune zone d’Italia (specialmente in Lombardia) e le modalità di gestione di un’eventuale positività ‘in corsa’ con annessa quarantena, sono i due principali nodi da sciogliere. Gli scenziati dovranno adesso scrivere una relazione su quanto si è dibattuto, per poi presentarla al ministro della Salute Roberto Speranza che si confronterà successivamente con il ministro dello Sport Spadafora e con il Pemier Conte.