Coronavirus – La confessione di Sergio Aguero: “la maggior parte dei calciatori ha paura a tornare a giocare”

Sergio Aguero svela la sua paura nel tornare a giocare: il bomber argentino assicura che molti altri colleghi, come lui, non reputano sicuro il rientro in campo

La maggior parte dei giocatori ha paura di tornare a giocare, hanno figli, hanno una famiglia”. Non nasconde la sua paura Sergio Aguero, bomber del Manchester City, in merito al possibile ritorno in campo in situazioni in cui il rischio di contagio, seppur minore, è ancora presente. La Premier League punta a tornare agli allenamenti in gruppo il 18 maggio e in campo l’8 giugno. Ai microfoni della BBC l’attaccante argentino spiega: “anch’io ho paura, sono a casa con la mia compagna e non entrerò in contatto con altre persone.  Ci sono persone che hanno il Coronavirus e non hanno sintomi ma possono trasmetterlo, io stesso potrei averlo e non lo so nemmeno”.