Coronavirus, il terribile racconto di Giacomo Poretti: “ho vissuto con l’angoscia dei problemi respiratori”

Il comico italiano ha contratto il Coronavirus e, per oltre cinque settimane, ha convissuto con i sintomi di questa terribile malattia

La sua vita è sempre stata caratterizzata da gioia e allegria, essendo uno dei comici più importanti in Italia. Nelle ultime settimane però, Giacomo Poretti ha perso il sorriso a causa del Coronavirus, che lo ha assalito senza avvisaglie, obbligandolo a separarsi dalla sua famiglia.

Aldo, Giovanni e Giacomo
Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Il comico del trio Aldo, Giovanni e Giacomo ha raccontato la sua esperienza ai microfoni del Corsera: “andavo a letto alla sera con la febbre e l’angoscia di dover andare in ospedale. Perché io che ho fatto l’infermiere lo so bene cos’è una terapia intensiva. Per fortuna nel mio palazzo abitano alcuni medici e mi hanno fatto sentire molto protetto. Anche se tutti ripetevano: ‘L’importante è che tu non abbia problemi a respirare’. E così avevo quest’angoscia del respiro che mi assaliva soprattutto alla sera. Mia moglie Daniela si è ammalata qualche giorno dopo di me, ma la sua febbre è sparita nel giro di poco. Nostro figlio fortunatamente non ha avuto sintomi. Io mi sono chiuso nel mio studio, dopo la fase acuta ho cominciato ad uscire ogni tanto stando molto lontano da loro per cercare di mangiare qualcosa. Come ho trascorso il tempo? Dormivo perché ero sempre stanco e poi mi ha fatto compagnia la tivù: mi sono guardato Italia-Francia credo 27 volte e ho vinto con l’Inter almeno 53 Champions“.