Coronavirus, Andrea Bocelli svela: “sono stato anche io positivo, è stato qualcosa di incomprensibile”

L'artista italiano ha rivelato di aver contratto il Coronavirus, trasmesso poi anche alla moglie e ai due figli

Andrea Bocelli ha dovuto fare i conti con il Coronavirus, risultando positivo lo scorso 10 marzo prima di debellarlo nel giro di qualche giorno.

Bocelli
Anthony Devlin/Getty Images

L’artista italiano ha avvertito solo un po’ di febbre, essendo dunque asintomatico, ma ha contagiato anche moglie e figli che per fortuna adesso stanno bene. Bocelli oggi si è recato presso il centro prelievi dell’ospedale Cisanello di Pisa per donare il plasma ai fini dello studio sulla cura per i malati di Covid-19 e, all’uscita dal centro, ha rivelato: “sono stato positivo al Coronavirus, quello che è successo è qualcosa di incomprensibile, non basta dire inatteso. Io per qualche giorno ho pensato di vivere in un sogno, un brutto sogno che svegliandosi finisce, invece non è così. Il fatto che un virus, che appartiene alla famiglia di quelli che portano l’influenza possa mettere in ginocchio il mondo intero è una cosa che io, ancora oggi, faccio fatica a metabolizzare. Bisogna ammettere che ci sono delle cose che non si capiscono e quindi ci vuole del tempo“.