Coronavirus – Insegnanti in malattia per evitare esami di maturità. Ministro Azzolina: “sarebbe fallimento scuola”

 Lucia Azzolina commenta l'eventualità che gli insegnanti si mettano il malattia per evitare di presenziare agli esami di maturità: il ministro dell'Istruzione, crede nell'etica dell'insegnamento

Intervistata a Sky Tg 24, Lucia Azzolina ha parlato del ritorno a scuola dei ragazzi italiani dopo la ‘pausa’ dovuta al Coronavirus. A settembre è obbligatorio ripartire per tutti, magari attraverso la didattica mista (metà classe in aula e l’altra metà da collegata da casa), ha spiegato il ministro dell’Istruzione, rispondendo poi ad una particolare domanda sulla possibilità che gli insegnanti si mettano in malattia per evitare di presenziare agli esami di maturità: “esiste un’etica dell’insegnamento, esiste una morale. Non penso che un insegnante possa mettersi falsamente in malattia per paura di partecipare all’esame di maturità: sarebbe il fallimento della scuola. L’esame di maturità in presenza si può fare e in sicurezza, è un passaggio importante, gli studenti ne hanno diritto. Io mi fido“.