Coronavirus – Donald Trump pronto a chiedere miliardi di danni alla Cina: “avrebbero potuto fermare l’epidemia”

Donald Trump intenzionato a chiedere centinaia di miliardi di danni alla Cina: il leader USA convinto che il gigante asiatico abbia nascosto informazioni utili a fermare sul nascere l'epidemia

Donald Trump torna ad attaccare la Cina sulla questione Coronavirus. Secondo il Washington Post, il leader americano è convinto che il gigante asiatico abbia nascosto informazioni importanti e si sia rifiutato di cooperare in totale trasparenza per fermare l’epidemia. Comportamento che Trump sarebbe pronto a punire chiedendo centinaia di miliardi di danni: “un errore è un errore. Ma se fossero consapevolmente responsabili, allora sicuramente dovrebbero esserci delle conseguenze. Non siamo contenti della Cina. Non siamo contenti dell’intera situazione perché crediamo che avrebbe potuto essere fermata alla fonte. Avrebbe potuto essere fermata velocemente e non si sarebbe diffusa in tutto il mondo”.