Coronavirus, compila l’autocertificazione dichiarando di spacciare droga: arrestato dalla polizia

Un uomo originario del Marocco ha compilato davanti gli agenti l'autocertificazione ammettendo di essere uscito per spacciare droga

Davvero sorprendente e curioso quanto accaduto sabato scorso a Firenze, dove un 33enne originario del Marocco è stato arrestato dalla polizia per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Polizia
Emanuele Cremaschi/Getty Images

A rendere particolare l’episodio è stato il comportamento dell’uomo, che ha compilato davanti agli agenti l’autocertificazione dichiarando di essere in giro per spacciare droga. Un’ammissione di colpa davvero singolare, che ha spinto gli agenti a controllare l’uomo, che aveva addosso sette involucri di cocaina. Situazione diversa ma stesso esito per un 28enne fiorentino, fermato dalla polizia per essere stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana.