Brescia, capitan Gastaldello va controcorrente: “non mi sento pronto per giocare, non c’è sicurezza”

Il capitano del Brescia ha sottolineato come al momento non si senta pronto per tornare in campo, perché mancano le giuste condizioni sanitarie

Il calcio vuole ripartire, ma non tutti i suoi protagonisti sono favorevoli a tornare in campo. Daniele Gastaldello non ne vuole sapere di rischiare la propria salute, sottolineando come al momento non ci siano le condizioni per poter ripartire.

Gastaldello
Marco Luzzani/Getty Images

Il capitano del Brescia lo ha sottolineato ai microfoni di ‘Repubblica’: “se ci sentiamo pronti a giocare? Se lo chiedono a me dico di no. E poi non ci sono neanche i presupposti, non ci sentiamo sicuri. Ci chiedono di riprendere ad allenarci e di tornare in campo subito, concentrando dodici partite in un mese e mezzo: è ingiusto, ne va dell’incolumità di tutti i giocatori. Parlo per me e per i compagni: se il prezzo della ripresa è farci male anche seriamente, non ne vale più la pena“.