Boxe, Mayweather mette le cose in chiaro: “mi sono ritirato, salirei sul ring solo per guadagnare 600 milioni”

L'ormai ex pugile americano ha rivelato che tornerebbe sul ring solo per business e intrattenimento, così da guadagnare milioni di dollari

La carriera di Floyd Mayweather si è ormai esaurita, il pugile americano ha annunciato di essersi ritirato e di non voler salire più sul ring, a meno che non sia per business o intrattenimento.

Mayweather
Ethan Miller/Getty Images

Intervenuto ai microfoni di Fight Hype, ‘Money’ ha rivelato: “non combatterò con Adrien Broner, sono solo rumours. Mi sono ritirato. Ho chiuso con la boxe, se vado in palestra è solo per tenermi in forma. Adesso quello che faccio è allenare gli altri e divertirmi. Non voglio finire come mio zio o come molti altri pugili che non sanno quando smettere. Bisogna essere intelligenti e fare come me e McGregor. Non poteva battermi ma ha combattuto per condividere il ring con me e per fare più soldi di ogni altro lottatore MMA. Io lo farei nuovamente perché si tratta di intrattenimento e business”. Mayweather infine ha chiosato: “lo dico un’altra volta, non combatterò più con altri pugili. Con nessuno. Mi sono ritirato e amo la mia vita. Ma se vedo l’opportunità in cui posso intrattenere divertendomi e guadagnando 600 milioni di dollari, perché no? Se dovessi tornare, sarebbe per affrontare qualcuno con un intero Paese sulle spalle. Dovrebbe valerne la pena, non tornerei per logorarmi il fisico contro lottatori giovani”.