Prostituzione e traffico di armi, arrestato l’arbitro sloveno Slavko Vincic: quest’anno ha diretto 3 gare di Champions

La polizia ha beccato l'arbitro sloveno in un casolare con 9 donne e 26 uomini, sequestrando anche droga e armi

SportFair

Brutta disavventura per Slavko Vincic, arbitro sloveno finito in manette per essere stato trovato dalla polizia in un casolare di Bijeljina, in Bosnia Erzegovina, insieme ad altre nove donne e 26 uomini.

Slavko Vincic
Ian MacNicol/Getty Images

Secondo il quotidiano croato 24Sata, il fischietto quarantenne sarebbe accusato di sfruttamento della prostituzione, traffico di droga e di armi: capi di imputazione pesantissimi che hanno fatto scattare l’arresto. In seguito a questa vicenda, la carriera di Vincic appare compromessa, nonostante quest’anno abbia arbitrato tre gare di Champions League (Bruges-Galatasaray, Genk-Liverpool e Manchester City-Shakhtar Donets) e una di Europa League (Bayer Leverkusen-Porto).