Logo WWE

Anche in WWE è presente un caso di positività al Coronavirus. La compagnia di Stamford lo ha confermato a Pro Wrestling Sheet, spiegando che un dipendente è risultato positivo ai test del Covid-19. L’identità della persona in questione non è stata resa nota, si sa che lavora on screen ma non si tratta di un membro dei roster. La WWE ha spiegato che il soggetto in questione ha mostrato i primi sintomi dopo una cena, avvenuta post WrestleMania 36, con amici che lavorano nel settore sanitario. Risultato positivo ai test, l’individuo è stato posto in regime di quarantena e ad oggi risulta già guarito.

La WWE ha dichiarato a Pro Wrestling Sheet: un dipendente della WWE è risultato positivo al COVID-19. Riteniamo che la questione sia a basso rischio per le superstar e il personale della WWE, poiché l’individuo e un compagno di stanza sono diventati sintomatici nei giorni successivi all’esposizione a due persone che lavoravano nell’assistenza sanitaria la sera del 26 marzo, dopo che la produzione televisiva della WWE, svolta in un set chiuso, era già stata completata. Il dipendente non ha avuto contatti con nessuno della WWE da quando è stato esposto a quei due individui, ora sta bene ed è guarito completamente”.