us open
Mike Hewitt - foto Getty

Dopo la ben nota querelle legata a Wimbledon e quella relativa al Roland Garros, il mondo del tennis si appresta a vivere altri mesi caldissimi a causa dell’emergenza Coronavirus. Ancora non è chiaro quando e come si potrà tornare a giocare, dunque gli US Open e lo stesso Roland Garros, vivono ancora una situazione d’incertezza. Per quanto concerne lo Slam americano, nelle ultime ore sono arrivate importanti novità. Il Daily Telegraph sostiene infatti che la USTA (Federazione tennistica americana) non vuole cambiare né data né sede del torneo di Flushing Meadows, pensando dunque ad una soluzione a sorpresa, vale a dire le porte chiuse. Anomala questa decisione, perchè preferire non avere pubblico anzichè far slittare il torneo di qualche mese ma avere gli spalti pieni? Chissà, in attesa di notizie ufficiali, continuiamo a monitorare la situazione legata al Coronavirus.