Sagnol
Alex Livesey/Getty Images

La sera della finale di Germania 2006, Willy Sagnol giocava terzino destro e fu proprio lui a servire a Zidane il cross per il colpo di testa che Buffon respinse da campione.

Sagnol
Ben Radford/Getty Images

Una serata amarissima per i francesi, resa ancora più complicata dalla testata che l’attuale allenatore del Real Madrid rifilò a Materazzi, un gesto che Sagnol non perdonò al compagno. Intervistato da Radio Montecarlo, l’ex difensore transalpino ha rivelato: “entri nello spogliatoio dopo la sconfitta e c’è qualcuno che parla e si scusa. Ma non lo ascolti perché sei completamente immerso nella tua delusione. Io non volevo accettare le scuse di Zidane o parlare con lui. Quello non era il momento. Dovevo andare al bagno e fumare 250 sigarette in dieci minuti. Così è come sono riuscito a non pensarci. Non abbiamo parlato per quasi due anni. Nel 2008, dopo l’Europeo, dovevo sposarmi. Mia moglie mi disse di chiamare Zizou. Lo chiamai, ci prendemmo un aperitivo e parlammo”.