Tennis, Kokkinakis e l’incubo della mononucleosi: “non riuscivo a respirare”

Thanasi Kokkinakis ha raccontato i suoi problemi di salute che lo hanno costretto a stare a lungo lontano dai campi da tennis

Thanasi Kokkinakis si è presentato al mondo del tennis oramai tanti anni fa, con l’etichetta di possibile nuova promessa, al pari dei vari Zverev e Tsitsipas. Le cose non sono andate proprio come Thanasi si aspettava e negli ultimi tempi il tennista ha dovuto lottare anche contro la mononucleosi, come raccontati in un’intervista concessa a The Australian:

“Mi hanno spiegato che mentre dormivo, ho smesso di respirare perché la mia gola era troppo gonfia. Non potevo mangiare a causa dell’infiammazione e ho perso fino a 10 chili. Alla fine di dicembre ho provato a tornare in campo, ma mi rendevo conto che qualcosa non andava. Mi stancavo subito e non avevo più forze, poi ho iniziato ad avere anche la febbre alta.

La mia gola mi stava uccidendo. Mi sembrava di avere delle lame dentro la bocca ogni volta che deglutivo, fino a quando non ho deciso di andare in ospedale. La situazione è peggiorata quando sono tornato ad Adelaide. Non potevo mangiare né bere acqua. Sono dovuto tornare in ospedale. Ora mi sento meglio, ma è stata davvero dura. Non guardo troppo in avanti, cerco solo di mantenermi in salute e di recuperare. Tornerò solo quando sarò completamente sano”.