binaghi
(Photo by Julian Finney/Getty Images)

Il presidente della FIT Binaghi sta cercando in tutti i modi di tener viva una fiammella relativamente al recupero degli Internazionali d’Italia. Ieri ne ha parlato ampiamente, ipotizzando anche uno svolgimento lontano da Roma e sul cemento. Binaghi ha inoltre parlato all’Ansa delle ripercussioni economiche che il Coronavirus potrebbe avere sul tennis italiano:

È una situazione drammatica e imprevedibile che investe le nostre 3300 società. Noi abbiamo quasi 10 mila insegnanti di tennis che hanno visto l’interruzione del proprio mestiere senza nessuna garanzia di ripresa immediata. Per fortuna il minstro dello sport e il governo stanno garantendo una certa assistenza.

Da una parte per mitigare le conseguenze per il periodo di stop e dall’altra per programmare una riapertura differenziata, probabilmente piena di nuove precauzioni sanitarie. La perdita per il movimento è di svariate decine di milioni di euro. Non ci siamo mai posti questo problema, ma alcune di queste società hanno anche un fatturato annuo paragonabile a quello di qualche piccola federazione. Quindi parliamo di un paio di milioni di euro“.