barazzutti
Alex Pantling - foto Getty

Il capitano di Coppa Davis azzurro, Corrado Barazzutti, ha parlato nelle ultime ore dell’allarme coronavirus e delle varie ipotesi fatte in merito al ritorno alle attività tennistiche dopo la pandemia. Barazzutti, ai microfoni di Repubblica, non è parso certo tra i più ottimisti in merito al ritorno in campo entro la fine dell’estate:

Non voglio essere pessimista, ma il più realista possibile. Fino a quando non troveranno un vaccino non potremo tornare alla normalità. Parlare di date e calendari senza un vaccino non lo vedo possibile. Si potrebbe pensare, come sta facendo il calcio, a tornei a porte chiuse. Però Wimbledon, che ha comunque dei diritti tv importanti, ha deciso di non andare avanti senza tifosi sugli spalti“. Per il vaccino ci vorrà di certo un po’ di tempo, staremo a vedere se Corrado Barazzutti avrà ragione in merito alle difficoltà nel piazzare le nuove date in questa condizione d’incertezza.