Standard Liegi
Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

L’emergenza Coronavirus ha creato numerosi problemi finanziari ai club di ogni Paese, costringendoli a tagliare gli stipendi dei propri calciatori per evitare il fallimento.

Vanheusden
Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

Così ha fatto lo Standard Liegi che, di fronte all’opposizione di alcuni giocatori, ha deciso di licenziarli per giusta causa. Sono sei gli atleti messi alla porta dal club belga, tra cui anche l’ex Inter Zinho Vanheusden. Il denaro risparmiato non finirà però nelle casse della società, ma servirà per fronteggiare l’emergenza sanitaria in Belgio. A difendere Vanheusden ci ha pensato il suo agente Stijn Francis: “lo Standard Liegi ha fatto una proposta che molti giocatori hanno rifiutato, incluso Zinho. Hanno fatto una controproposta che non è stata accettata. Poi c’è stato un problema di comunicazione e spero ancora che troveremo una soluzione”.