Suso
Fran Santiago/Getty Images

Si è trasferito a Siviglia nella scorsa finestra di mercato invernale, lasciando il Milan con la formula del prestito con obbligo di riscatto tra 18 mesi.

Suso
Fran Santiago/getty Images

Jesus Suso però potrebbe diventare a tutti gli effetti un giocatore del club andaluso già alla fine di questa stagione, se dovesse riprendere, in caso di qualificazione alla prossima Champions. Lo ha confermato l’esterno offensivo ai microfoni di Radio Marca Sevilla: “se dovessimo qualificarci alla Champions, resterei qui sicuramente. Il virus ha colpito prima l’Italia e poi, dopo qualche settimana, anche in Spagna abbiamo dovuto vivere la stessa cosa. Questa situazione mi spaventa abbastanza. Mi piacerebbe che si riprendesse a giocare, ma è una situazione drammatica che non si è mai verificata e che ci obbliga a stare attenti. Più che di sport, parliamo di salute. Se c’è un rischio dell’1%, la cosa migliore è non riprendere a giocare. Ho un figlio di un anno e mezzo e mia moglie è incinta. Fra poco partorirà. Cosa succede se vado ad allenarmi e vengo contagiato? Se dovessi portare a casa il virus, non me lo perdonerei mai nella vita“.