alberto puig
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Tutto fermo nel mondo della MotoGp, come in tutti gli sport, a causa dell’emergenza coronavirus. Nonostante i piloti non possano scendere in pista, a regalare emozioni e materiale su cui parlare, ci pensano i protagonisti del mondo a due ruote, con dirette social ed interviste.

alberto puig
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Alberto Puig, negli ultimi giorni, ha fatto parlare molto di sè per una pungente frecciata alla Ducati e, oggi, torna sotto i riflettori per un’importante affermazione su Marc Marquez.Se avessimo cominciato in Qatar, Marc non sarebbe stato al 100%. Alla sua spalla questo stop ha fatto bene, ma non è per niente contento di questa inattività. Avrebbe preferito iniziare in Qatar, questo è scontato. Avrebbe corso al 65% o al 70% delle sue possibilità. Ma a differenza di quanto pensano molti, questo non gli avrebbe impedito di lottare per la vittoria. Voglio che questo sia chiaro. Molti si sfregavano le mani dicendo che Marc Márquez non era in forma. Ovviamente non era preparato. Ma da lì a pensare che in quella gara non avrebbe avuto un livello adatto alla categoria, c’è un abisso. Avrebbe vissuto un inferno, ma ne sarebbe uscito perché è una pilota speciale“, queste le parole del team principal Honda a Motorsport.