Paul Pogba
Foto Getty / Ian MacNicol

Paul Pogba sta vivendo un’annata non certo tra le più entusiasmanti della sua carriera. Dopo un inizio singhiozzante si è infortunato alla caviglia ed al piede, problema fisico che lo ha costretto ad un lungo stop, prima dell’arrivo del Coronavirus che ha portato ad un altro stop forzato per il Polpo. Dunque è da tanto, troppo tempo che Paul non può scatenarsi sul campo da gioco, ma adesso sembrerebbe che il peggio sia passato: “Sono state settimane frustranti, non mi era mai successa una cosa del genere in carriera“.

Esordisce così Pogba ai microfoni del canale ufficiale del Manchester United. “Era all’inizio di questa stagione e ci ho giocato su, poi quando mi sono fermato, ho scoperto di avere una frattura al piede. Sono stato costretto a usare un gesso, ma alla fine posso dire che è andata bene. Poi dopo un po’ ho sentito di nuovo dolore, quindi abbiamo dovuto optare per l’operazione. Rientro in campo? Mi sto già allenando e toccando la palla ora sono più affamato che mai e non vedo l’ora di riprendere a giocare“.