“Penso che gli US Open possano davvero essere cancellati”: crescono i dubbi sul proseguo dell’annata tennistica

Patrick McEnroe sta iniziando a perdere le speranze relativamente alla disputa degli US Open nell'edizione 2020

Patrick McEnroe, ex numero 3 ATP in doppio nel 1993, e fratello del più noto John, ha parlato del proseguo della stagione tennistica con focus sugli US Open. “Penso che gli US Open possano davvero essere cancellati. Voglio dire, non ho ricevuto alcuna informazione dagli ambienti interni, sto solo osservando ciò che sta accadendo in tutto il mondo e a New York.

Il problema principale che riguarda il tennis ed in particolare il tennis professionistico è il fatto di essere uno sport internazionale, per questo la situazione deve tornare sotto controllo in tutto il mondo e non solo negli Stati Uniti. Al momento, stanno parlando di giocare la Major League di Baseball, cosa non semplice ma già più possibile da realizzare perché riguarda un’unica nazione. Nel tennis, invece, ci sono giocatori, media e fan che arrivano da tutto il mondo per i grandi tornei: per questo, se tutte le cose non sono tornate sotto controllo, sarà molto difficile mettere in piedi un evento”. Queste le parole di McEnroe, riportate da TennisWorld. Gli US Open sono a serio rischio, le prossime settimane saranno decisive per definire il proseguo della stagione tennistica.