Polizia
Emanuele Cremaschi/Getty Images

Una Pasqua così ce la ricorderemo di certo a lungo, purtroppo non con un’accezione positiva. Blindata è dir poco, tutti in casa e posti di blocco a iosa in giro per l’Italia per evitare assembramenti e gite nel giorno che solitamente è dedicato ai festeggiamenti della Santa Pasqua con amici e parenti, spesso e volentieri fuori sede.

“Pasqua triste, ma stiamo per vincere”, le parole di conforto del presidente della Repubblica Mattarella, il quale ha tentato di rassicurare gli italiani in merito alla lotta al Coronavirus in un giorno nel quale stare a casa è ancor più difficile. Come detto, tanti i posti di blocco delle forze dell’ordine, tanti anche gli italiani che avrebbero voluto raggiungere le seconde case magari al mare o in campagna per una grigliata classica pasquale. Non sarà così, non si potrà fare, proprio come sarà casalinga anche la Pasquetta. Ci rifaremo l’anno prossimo con gli interessi.