Partite truccate in Spagna: 9 colpevoli, calciatori e dirigenti di Osasuna e Betis Siviglia

Partite truccate nella Liga spagnola 2013-2014: coinvolti 9 fra dirigenti e giocatori di Osasuna e Betis Siviglia

Il finale della Liga 2013-2014 è stato falsato da alcune partite truccate. È quanto emerso dalla decisione del tribunale provinciale della Navarra che ha ritenuto colpevoli 9 persone per aver truccato le gare Betis Siviglia-Valladolid e Osasuna-Betis Siviglia.

Due ex giocatori del Betis (Amaya e Xavi Torres, ancora in attività con altri club) hanno ricevuto la condanna ad un anno di carcere, 900.000 mila euro di multa e due anni di sospensione dal calcio. Coinvolti anche 5 ex dirigenti dell’Osasuna fra i quali Angel Vizcay condannato a 8 anni per frode sportiva, appropriazione indebita e falsificazione di conti e documenti. L’Osasuna, per evitare la retrocessione, pagò 650.000 euro ai giocatori del Betis per battere il Valladolid e perdere lo scontro diretto: eventi che effettivamente si verificarono ma che non evitarono la retrocessione del club di Pamplona.